Quando è obbligatorio il certificato energetico APE?

L’Attestato di Prestazione Energetica è un documento che attesta le prestazioni energetiche e i consumi di un edificio, casa, appartamento o immobile.

Come dice il titolo, è un documento che in alcune circostanze è obbligatorio.

Vediamo quali sono queste circostanze.

APE obbligatorio per legge

L’attestato di prestazione energetica è obbligatorio nei casi previsti dall’art. 6 del dlgs 192/2005:

  • nuova costruzione 
  • ristrutturazione importante (quando interessa più del 25% dell’involucro disperdente e/o l’impianto)

Quindi costruire o cambiare strutturalmente un edificio comporta la redazione dell’Attestato di Prestazione Energetica. 

Anche nel caso di affitto è obbligatorio, così come nel caso di trasferimento di immobili a titolo oneroso o a titolo gratuito, tranne nel caso di una successione per eredità.

Inoltre, occorre produrlo per:

  • – edifici pubblici con una superficie utile oltre i 250 m² 
  • – contratti di gestione calore che interessano i pubblici edifici

Nel caso in cui sia previsto un rogito, è compito del proprietario assicurarsi di far redigere un APE e, dopo la vendita, passarlo al nuovo possessore dell’immobile.

È obbligatorio anche in caso di donazione, non è ben chiaro quali siano le possibili conseguenze nel caso in cui la donazione sia eseguito senza l’APE.

 

Altri casi

Esistono altri casi in cui è obbligatorio redigere l’attestato di prestazione energetica:

  • – cessione di un’azienda in cui sono compresi immobili 
  • – vendita di alcune parti dell’immobile 
  • – transazione 
  • – permuta 
  • – datio in solutum 
  • – conferimenti in società

Realizziamo tutte le certificazioni necessarie per vendere casa tua.

CONTATTI

mail: info@certificarecasa.it
Numero verde: 800 911 966
Via Bellaria 12 – 40139 – Bologna BO
Rag. Sociale: CertificareCasa Srl
P.IVA: 03967001201

Privacy Preference Center