Come si fa l'attestato di prestazione energetica APE

L’Attestato di Prestazione Energetica è un importante documento necessario per vendere e affittare casa.

All’interno vi è scritto un riassunto dei consumi e prestazioni energetiche dell’edificio certificato, ma come si fa a fare un APE? Chi se ne occupa? Quanto ci vuole?

Continua a leggere l’articolo per scoprirlo.

Come si fa l’APE

Per prima cosa, una volta ottenuto l’incarico il tecnico specializzato (chiamato anche certificatore) fissa un appuntamento per andare a eseguire il sopralluogo presso l’immobile interessato, è lui che è tenuto a svolgere una serie di indagini per verificare le caratteristiche strutturali della casa.

Il tecnico è tenuto a controllare tutto, dal tipo di caldaia agli infissi, da un eventuale termocappotto alla presenza di impianti in grado di produrre energia, tutto viene analizzato minuziosamente; tramite dei software, l’analisi energetica dell’immobile riesce a valutare  le caratteristiche delle murature e quelle geometriche dell’edificio, il sistema di raffreddamento e riscaldamento degli ambienti presenti, il tipo di impianto in uso e gli eventuali sistemi di produzione di energia rinnovabile.

Fatto il rilievo e fatti i calcoli in base a valori predeterminati, il tecnico certificatore compila e rilascia l’APE in cui sono scritte tutte le caratteristiche energetiche dell’immobile analizzato.

 

Quindi, ricapitoliamo, cosa prende in considerazione un certificatore energetico qualificato?

– Qualità degli infissi
– Efficienza energetica degli impianti di riscaldamento
– Eventuale esistenza di impianti di autoproduzione di energia rinnovabile, come pannelli fotovoltaici o solari
– Salubrità degli ambienti interni

Di cosa ha bisogno il certificatore energetico per redigere un APE

Il certificatore prima di andare a fare il rilievo presso l’immobile da certificare deve essere in possesso:

  • dei dati del proprietario
  • dei documenti che dichiarino le caratteristiche tecniche della casa:
    • – libretto degli impianti
    • – la planimetria
    • – l’intera documentazione catastale

Senza questi documenti l’APE risulterà incompleta e la sua validità sarà compromessa.

Chi può redigere un APE?

L’APE può essere redatta solo da un tecnico certificato e iscritto all’albo, di norma sono tre le principali figure incaricate:

 

  • – Geometra
  • – Architetto
  • – Ingegnere

Non basta questo però, il certificatore deve essere anche una figura sopra le parti, cioè non deve avere collegamenti personali e diretti con le parti interessate, né con il proprietario dell’abitazione o immobile, né con chiunque sia in trattativa per affittare o acquistare la casa, questo permette di evitare conflitti di interesse che rischierebbero di invalidare il documento.

 

Ricordati, l’APE è uno dei documenti obbligatori per vendere e affittare casa, se non ce l’hai puoi incorrere in sanzioni. 

Richiedi ora il tuo APE

Realizziamo tutte le certificazioni necessarie per vendere casa tua.

CONTATTI

mail: info@certificarecasa.it
Numero verde: 800 911 966
Via Bellaria 12 – 40139 – Bologna BO
Rag. Sociale: CertificareCasa Srl
P.IVA: 03967001201

Privacy Preference Center